Vodafone per le auto connesse



Siamo sempre più connessi e nel futuro prossimo gli operatori di telefonia mobile avranno il compito di fornire alle aziende i pacchetti di servizi necessari per consentire alle “cose” di collegarsi a internet consentendo loro di scalare posizioni nelle classifiche di mercato. Uno dei settori dove c’è maggior fermento è quello automobilistico con molti grandi marchi impegnati nello sviluppo di veri e propri sistemi di bordo che hanno al centro il concetto di “connected car”, auto connessa. Inevitabile che Vodafone, uno dei maggiori operatori di telefonia mobile con circa 419 milioni di utenti in tutto il mondo, si sia interessata all’argomento commissionando una ricerca per stilare una classifica delle case automobilistiche che hanno i programmi di sviluppo delle auto connesse più avanzati.

La ricerca Vodafone, commissionata a Machina Research, ha preso in considerazione numerosi fattori presenti nei programmi di sviluppo delle “connected car” in modo da ottenere, dai dati che si riferiscono alla disponibilità e la tipologia di servizi a bordo, dalla presenza di sistemi open che consentano agli sviluppatori di creare nuove applicazioni e sul livello d’innovazione introdotto, una vera e propria classifica che vede in testa BMW con il suo ConnectedDrive.

Al secondo posto della classifica Vodafone si è piazzato il sistema OnStar di General Motors. Seguono Ford, Audi, Chrysler, Mercedes-Benz, Tesla, Toyota, VW e Honda. Come si vede, i marchi di automobili più noti sono tutti impegnati nello sviluppo di sistemi che consentiranno, molto presto, al conducente e ai passeggeri di avere a disposizione servizi come la navigazione connessa, lo streaming di contenuti multimediali e l’hotspot Wi-Fi.

Non si pensi, in ogni caso, al concetto di connected car solo come una serie di accessori dedicati all’intrattenimento. Lo studio di Vodafone ha evidenziato, infatti, che la tipologia di applicazioni implementate dai progettisti va dallo sblocco automatico delle portiere alle chiamate di emergenza, fino ad arrivare alla diagnostica dei problemi meccanici del veicolo. Applicazioni ch avranno un peso nelle scelte degli acquirenti nei prossimi anni.

Nel settore delle “connected car” Vodafone ha di recente annunciato un accordo a livello europeo con i famosi marchi Volkswagen e Audi per fornire loro, già dal prossimo anno, i servizi di connettività sui nuovi modelli che saranno presentati a partire dal 2015.

vodafone_automotive_advert