Smartphone: 1 utente su tre lo usa nel bagno!



Se ti ho dato il mio numero di cellulare ti ho detto, implicitamente, che io per te ci sono, sempre. Quindi è ovvio che il telefonino debba essere sempre acceso ed a portata di mano. Ma ci sono dei momenti in cui, ovviamente, ci si chiude nella propria intimità, estraniandosi dal mondo… Invece no. Plaxo, in una ricerca di mercato commissionata da Google, ha scoperto che quasi il quaranta per cento degli utenti di smartphone lo portano sempre con se, anche in bagno. E non solo. Quasi 1 su 5, il 19%, ha candidamente ammesso di averlo fatto cadere, accidentalmente, nel water almeno una volta. Ed i danni alla salute provocati dalla caduta dello smartphone nella tazza sono a volte molto più gravi di quelli provocati da un uso normale dello stesso (strano ma vero ma anche su questo è stato fatto uno studio).
Comunque portare con se lo smartphone in bagno non deve meravigliare poi più di tanto. C’è chi si porta il giornale, chi le parole crociate, chi il sudoku. Tutto questo è incluso nello smartphone, che in fondo è meno ingombrante.
Ritornando alle cose serie la ricerca ha evidenziato che gli utenti di smartphone sono anche i più esperti nell’utilizzo dei servi on-line, visto che il 79% lo usa regolarmente per trovare prezzi, leggere opionioni, tenersi informato e confrontare offerte ed il 74 % lo usa, spesso in abbinamento al PC, per fare acquisti on line. Insomma un uso intensivo delle ricerche on line, confermato dal fatto che il 95% lo utilizza per cercare locali ed informazioni stradali o itinerari e l’88% si è recato in un determinato posto proprio dopo aver cercato e trovato le informazioni sul cellulare.