iPhone 5 uscita: in ritardo o in anticipo?





Il grande comunicatore Steve Jobs forse sarebbe riuscito a gestire diversamente la marea d’indiscrezioni, rumors e voci di corridoio che accompagnano l’imminenza dell’uscita del nuovo modello di smartphone dell’Apple. Sicuramente sarebbe riuscito a portare un vantaggio in termini commerciali e d’immagine alla sua azienda.

E invece, dopo le scommesse di cui già abbiamo parlato, ora iniziamo a sfiorare il ridicolo con due rumors, entrambi, parrebbero autorevoli (per quanto un pettegolezzo possa essere autorevole), che danno uno per imminente l’uscita d’iPhone 5 e in notevole ritardo la catena di produzione l’altro. Il povero cronista, che da mesi segue tutte queste voci, inizia a temere di essere incappato in una bufala, inizia a temere che il dispositivo del quale ha descritto le ipotetiche caratteristiche addirittura non esista. A parte le considerazioni personali vediamo queste voci, la prima delle quali attribuita addirittura al CEO di France Telecom, che vorrebbe iPhone 5 in uscita il prossimo 15 ottobre. In questo caso l’uscita negli States, da sempre il primo mercato dove sono stati presentati i prodotti Apple, dovrebbe essere anticipata di almeno 10 – 15 giorni e quindi dovrebbe essere imminente. La seconda voce, proveniente proprio dagli Stati Uniti, conferma l’imminente uscita di un nuovo device Apple ma, secondo i bene informati di 9to5mac, potrebbe trattarsi “solo” del nuovo modello economico di iPhone 4 che dovrebbe presentarsi con un listino prezzi molto aggressivo. Secondo il sito di oltre oceano, invece, iPhone 5 continuerebbe ad avere problemi abbastanza seri in almeno una delle linee di produzione al punto che gli eventuali preordini, potrebbero non essere evasi prima dell’inizio del 2012. Forse una battuta decisiva da Cupertino potrebbe giovare a tutti.