Eluga: il ritorno di Panasonic





Dopo quattro anni di assenza dal mercato dei telefoni cellulari in Europa il colosso giapponese Panasonic ha sollevato i veli su quello che potrebbe essere il suo smartphone destinato al ritorno sul Vecchio Continente, il Panasonic Eluga.

Destinato agli utenti di fascia alta del mercato Eluga, che dovrebbe arrivare a inizio primavera, potrebbe, infatti, avere un prezzo intorno ai 450 euro, giustificati dal generoso display Organic LE da 4,3 pollici con una risoluzione di 950 x 540 pixel.

A “muoverlo” sarà un processore dual core TI OMAP 4430 a 1 GHz supportato da un giga di memoria RAM e 16 GB di storage, ovviamente espandibile grazie al supporto delle schede microSD. La dotazione hardware include una fotocamera da 8 megapixel (sembrerebbe senza flash), la connettività NFC per i pagamenti, oltre alle immancabili Wi-Fi e Bluetooth 2.1. e, grazie alla certificazione IP57 è resistente all’acqua, polvere e shock violenti.

Il sistema operativo previsto al lancio è Android 2.3 Gingerbread ma sembra previsto un aggiornamento a Ice Cream Sandwich nell’estate. Sebbene non siano ancora arrivate informazioni in merito alle dimensioni, il peso dovrebbe essere intorno ai 100 grammi e, da quello che s’intuisce dalle immagini, potrebbe avere un eccellente rapporto schermo/dimensioni mentre qualche perplessità può venire proprio dalla forma con i bordi arrotondati sul retro, quasi come un telecomando.

E, proprio a proposito di telecomando, Panasonic Eluga, che si presenta con un obiettivo di vendita di un milione e mezzo di pezzi nei dodici mesi successivi al lancio, è dotato della tecnologia “Swipe and Share” (trascina e condividi) che consente, appunto, la condivisione di contenuti con i televisori della serie Panasonic Viera.