Antivirus per Windows Phone: serve?



Cari lettori, come abbiamo già avuto modo di dire in altri contesti, è il momento di iniziare a preoccuparci per il futuro. Di cosa possiamo aver paura, se non delle prossime minacce provenienti da virus, trojan e quant’altro?

Ciò che pian piano sta prendendo forma, infatti, è l’ipotesi che le famose minacce per sistemi operativi che hanno caratterizzato l’ultimo ventennio, oggi si trasferiscano sui tanti smartphone in circolazione. L’ipotesi è molto concreta anche perché, come sappiamo, dietro la creazione dei virus a volte ci sono sviluppatori ed aziende che hanno tutto l’interesse ad infettare i dispositivi per poi fornir loro una soluzione a pagamento!

Per quanto riguarda gli smartphone, al momento il più in pericolo è Android. Ebbene si, per una volta la Microsoft non è al primo posto in quanto all’attacco di virus e quant’altro. Come stanno, però, i tanti Windows Phone sfornati negli ultimi mesi?

Ebbene, al momento i dispositivi mobili equipaggiati con i sistemi operativi della Microsoft se la passano dignitosamente. Tutti ricordano, ad esempio, il caso di alcuni mesi fa riguardante AVG Mobilitation: il primo antivirus per Windows Phone, infatti, rischiò di essere considerato un vero e proprio spyware.

A rischio furono messi i dati personali dell’utente, compromettendo dunque la sensazione di sicurezza che un antivirus avrebbe dovuto dare. Esperti del settore, dunque, al momento affermano di non doversi preoccupare oltre modo per la sicurezza dei Windows Phone. E’, in ogni caso, soltanto un momento di passaggio. La popolarità di Android attira su di se le attenzioni degli hacker, ma presto anche Windows Phone uscirà dal guscio…